Periferie generative. Ripensare i margini ‘senza scarti’

Giuseppe Annacontini

Abstract


Abstract

The present essay is aimed to highlight the pedagogical advantages of taking into consideration the meaning of an interpretative perspective definition of ‘the suburb.’ By doing so ‘the suburb’ is, in our paper, interpreted as a generative space of possibilities and occasions useful to rethink theories and practices that seem to be only for appearance foreign to it. At a later time, we concentrate our study to recall concisely a project realized in the Salento that is a empiric based for the observations focused in the first part.


Riassunto

Il presente scritto intende sottolineare i vantaggi che derivano alla riflessione pedagogica e alla pratica educativa dal far riferimento a una prospettiva interpretativa (di matrice critica e problematizzante) della periferia, soprattutto come luogo generativo di occasioni per ripensare teorie e prassi descrittive che sono di contesti di vita ad essa solo apparentemente estranei. A questa analisi segue, in conclusione, la presentazione di un progetto, realizzato nel Salento, che ha, a nostro parere, dato sostanza empirica alle considerazioni oggetto della prima parte.


Keywords


peripheral areas; pedagogy of community; social generativity

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Iscrizione al Registro Operatori della Comunicazione R.O.C. n. 10757