Alla periferia dei gagé. La formazione di genere tra i rom e le romnià

Giuseppe Burgio

Abstract


Abstract

Gypsies occupy the geographical and symbolic periphery of our society and are described as sexist and pre-modern deniers of women’s rights. However, the ethnographic analysis of the complex, gender structure among the Roma, shows that it is the result of an active, family and social teaching, a complex non-formal and informal education. And this education is strongly influenced by the social conflict between Roma and gagé. Then, the possibility of transforming gender dynamics between Roma are entrusted to their self-organization, to a contemporary overcoming the economic and cultural oppression that our society imposes on many Roma and, last but not least, to an analysis of Roma specific educational needs, which is yet to be conducted.

 

Riassunto

Gli ‘zingari’ occupano la periferia fisica e simbolica della nostra società e vengono descritti come maschilisti e premoderni negatori dei diritti delle donne. L’analisi etnografica della struttura di genere tra i rom evidenzia però come, tra luci e ombre, questa sia comunque frutto di una attiva formazione familiare e sociale, di una complessa educazione non formale e informale, e come sia fortemente condizionata dalla contrapposizione sociale che oppone i rom ai gagé. Le possibilità di trasformazione delle dinamiche di genere tra i rom vanno allora affidate all’auto-organizzazione dei rom, a un contemporaneo superamento di quella struttura di oppressione socioeconomica e culturale che la nostra società impone a moltissimi rom e, ancor prima, a un’analisi (ancora tutta da condurre) dei loro concreti bisogni educativi.


Keywords


Roma; gender; intersectionality; educational needs

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Iscrizione al Registro Operatori della Comunicazione R.O.C. n. 10757