Emigrazione e integrazione scolastica in Germania: tendenze e nuovi compiti

Cristina Allemann-Ghionda

Abstract


Abstract

The ‘refugee crisis’ (in German: Flüchtlingskrise) has not only occupied a large part of the German political debate since September 2015. It has also contributed to changing the political landscape and to accelerating the outburst of severe social and political conflicts, thus forcing to reconsider and to improve integration policies. In this context, the old and never really well solved problem of the educational integration of children and youth with a migration history has come to the fore. As compared to the first and the following waves of immigration after the Second World War, many new variables are adding complexity to the demographic structure, as well to the tasks which politics and institutions need to face in order to achieve social and school integration. In this contribution a few quantitative data are displayed to characterize the present migrant population in Germany. Some of the main factors determining the school achievement of students with a migration background are then described. In order to help focus the choices made in educational policies, the debate on ‘inclusion’ and ‘integration’, as it is conducted in Germany, is briefly summarized. In the final part, the issue of educational integration of asylum seekers and refugees is discussed, addressing some new (not only financial) challenges, but also the abundance of positive initiatives and practice.

 

Riassunto

La ‘crisi dei profughi’ (Flüchtlingskrise), come viene chiamata in Germania, non solo ha occupato una gran parte del dibattito politico a partire dal settembre 2015, ma ha anche contribuito a trasformare l’assetto dei partiti e ha fatto emergere conflitti sociali e politici gravi che costringono a ripensare (e migliorare) le politiche di integrazione. La crisi dei profughi ha pure riportato in primo piano l’annosa e mai ben risolta questione dell’integrazione scolastica e formativa dei bambini e dei giovani con storia migratoria. Rispetto alle prime e alle successive ondate di immigrazione del secondo dopoguerra si sono aggiunte molte variabili che rendono ancora più complesse e impegnative sia la situazione demografica, sia i compiti che la politica e le istituzioni devono risolvere per realizzare l’integrazione sociale e scolastica. In questo intervento presenterò rapidamente alcuni dati numerici per caratterizzare l’attuale composizione della popolazione migrante in Germania. Descriverò poi i principali fattori e problemi che da decenni determinano il successo scolastico dei ragazzi con storia migratoria; per meglio situare le scelte compiute nelle politiche educative e formative, farò alcuni accenni al dibattito su ‘integrazione’ e ‘inclusione’, come viene condotto in Germania. Infine, affronterò più specificamente la tematica dell’integrazione scolastica e formativa dei profughi e rifugiati, entrando nel merito non solo dei nuovi problemi (anche di finanziamento) che si pongono, ma anche sottolineando la ricchezza di iniziative.


Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Iscrizione al Registro Operatori della Comunicazione R.O.C. n. 10757