Prospettiva di genere e NEET: uno sguardo pedagogico

Lisa Stillo, Elena Zizioli

Abstract


This paper aims to focus attention on the condition of NEETs in relation to gender. The latest national and international data confirm, in fact, that being a woman is a predictor of social and labour exclusion. Girls are more marginalised than their male peers, a condition that was exacerbated during the Covid-19 pandemic. Questioning and investigating these forms of exclusion is therefore a matter of urgency for all those involved in education and social inclusion. In particular, the article is interested in analysing the relationship between NEETs and gender and the educational/pedagogical perspectives useful for re-orienting learning and training spaces, capable of enhancing a “pedagogy of difference”. The proposal concernes a distance learning, through an open, massive and flexible course (MOOC), in order to creating new spaces of subjectivation of young people and weaving networks of meaning, sharing the same paths and promoting educational alliances with a view to greater accessibility to training.

Riassunto 

Il presente lavoro ha l’obiettivo di focalizzare l’attenzione sulla condizione dei NEET in relazione al genere. Gli ultimi dati nazionali e internazionali confermano, infatti, che l’essere donna è un fattore predittivo della condizione di esclusione sociale e lavorativa. Le ragazze rispetto ai coetanei maschi sono maggiormente marginalizzate; condizione che si è acutizzata durante la pandemia da Covid-19. Interrogarsi e approfondire queste forme di esclusione assume quindi carattere di urgenza anche per tutti coloro che si occupano di educazione e inclusione sociale. In particolare, l’articolo esplora la relazione esistente tra NEET e genere e le prospettive educativo/ pedagogiche utili a ri-orientare spazi di apprendimento e formazione, in grado di valorizzare una pedagogia della differenza. La proposta che viene promossa nel lavoro è quella di un percorso di apprendimento a distanza, attraverso un corso aperto, massivo, e flessibile (MOOC), con l’intenzione di creare nuovi spazi di soggettivazione dei giovani e intessere reti di senso, condividendo medesimi percorsi e promuovendo alleanze educative nell’ottica di una maggiore accessibilità alla formazione.


Keywords


NEET; gender; MOOC; exclusion; training.

Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici


Agnoli, M.S. (2014), “Generazione Neet. Il problema e i percorsi di ricerca”, in M.S. Agnoli (a cura di), Generazioni sospese. Percorsi di ricerca sui giovani Neet, Milano: FrancoAngeli, pp. 9-25.

ANPAL (2018), I NEET in Italia. La distanza dal mercato del lavoro ed il rapporto con i Servizi Pubblici per l’Impiego, Nota statistica n. 1/18 – Luglio 2018 a cura della Direzione Studi e Analisi Statistica di Anpal Servizi.

Agrusti, F., Leproni, R., Olivieri, F., Stillo, L. & Zizioli, E. (2021), “MOOC e NEET? Percorsi innovativi per l’inclusione sociale ed economica dei giovani vulnerabili”, in Encyclopaideia – Journal of Phenomenology and Education, Vol. 25, n. 60, pp. 63-80, DOI: https://doi.org/10.6092/issn.1825-8670/11593.

Alves, R. (2015), Pedagogia del desiderio. Bellezza ed eresia nell’esperienza educativa, Bologna: Edizioni Dehoniane (e-book).

Amendola, S. (2021), “Trends in rates of NEET (not in education, employment, or training) subgroups among youth aged 15 to 24 in Italy, 2004 – 2019”, in Journal Public Health, https://doi.org/10.1007/s10389-021-01484-3.

Ammirati, A. & Deiana, E. (2019), Cittadinanza opaca, Roma: Ediesse.

Arruzza, C., Bhattacharya, T. & Fraser, N. (2019), Femminismo per il 99%. Un manifesto, Bari-Roma: Laterza.

Ballati, E. & Köhler, J. (2016), “Il castello di carte. La transizione all’età adulta dei giovani Neet a Roma”, in Cambio. Rivista Sulle Trasformazioni Sociali, Vol. 5, n. 10, pp. 149-163.

Bauman, Z. (2010), L’arte della vita, Bari-Roma: Laterza.

Biemmi, I. & Leonelli, S. (2016), Gabbie di genere: Retaggi sessisti e scelte formative, Torino: Rosenberg & Sellier.

Braidotti, R. (2019), Materialismo radicale. Itinerari etici per cyborg e cattive ragazze, Milano: Meltemi.

Brogi, D. (2022), Lo spazio delle donne, Torino: Einaudi.

Brunetti, I. & Ferri, V. (2018), “Essere neet in Italia: i principali fattori di rischio”, in Rivista Italiana di Economia Demografia e Statistica, Vol. LXXII, n. 2, pp.137-148. https://oa.inapp.org/jspui/bitstream/20.500.12916/346/1/Brunetti_Ferri_Essere_NEET_in_IT_RIEDS_2_2018.pdf, consultato il 30 marzo 2022.

Bufalino, G., D’Aprile, G. & Strongoli, R. (2021), “Sul tempo educante. Torsioni e distorsioni della temporalità formativa post-2020”, in Annali online della Didattica e della Formazione Docente, Vol. 13, n. 22, pp. 14-28.

Buzzi, C., Cavalli, A. & De Lillo, A. (a cura di) (2002), Giovani del nuovo secolo: quinto rapporto IARD sulla condizione giovanile in Italia, Bologna: il Mulino.

Caselli, M. (2007), “Diventare adulti in Italia. Note da un’indagine empirica”, in Quaderni di Sociologia [Online], Vol. 43, n. 141-150, http://journals.openedition.org/qds/959, consultato il 30 marzo 2022.

Chianese, G. (2019), “La costruzione dell’identità professionale”, in M. Cornacchia & S. Tramma (a cura di), Vulnerabilità in età adulta. Uno sguardo pedagogico, Roma: Carocci.

Criado Perez, C. (2020), Invisibili. Come il nostro mondo ignora le donne in ogni campo. Dati alla mano, Torino: Einaudi.

Collins, P.H. (1998), “It’s All in the Family: Intersections of Gender, Race, and Nation”, in Hypatia, Vol. 13, n. 3, pp. 62–82, http://www.jstor.org/stable/ 3810699, consultato il 30 marzo 2022.

Dato, D. (2019), “Sopravvivere alla precarietà”, in S. Ulivieri (a cura di), Le donne si raccontano. Autobiografia, genere e formazione del sé, Pisa: ETS, pp. 265-280.

D’Elia, C. & Serughetti, G. (2021), Libere tutte. Dall’aborto al velo, donne nel nuovo millennio, Roma: minimum fax (e-book).

de Beauvoir, S. (2019), Quando tutte le donne del mondo…, Torino: Einaudi.

De Luca, G., Mazzocchi, P., Quintano, C. & Rocca, A., (2019), “Italian NEETs in 2005–2016: have the Recent Labour Market Reforms Produced Any Effect?”, in CESifo Economic Studies, Vol. 65, n. 2, pp. 154–176, https://doi.org/10.1093/cesifo/ifz004, consultato il 30 marzo 2022.

Del Re, A. (2020), “Struttura capitalistica del lavoro legato alla riproduzione”, in L. Chistè, A. Del Re & E. Forti (a cura di), Oltre il lavoro domestico. Il lavoro delle donne tra produzione e riproduzione, Verona: Ombre Corte, pp. 19-64.

Donald, K. (2012), “The feminisation of poverty and the myth of the ‘welfare queen’”, in Open Democracy, https://www.opendemocracy.net/en/5050/ feminisation-of-poverty-and-myth-of-welfare-queen/, consultato il 30 marzo 2022.

Eurofound (2012), NEETs – Young people not in employment, education or training: Characteristics, costs and policy responses in Europe, Luxembourg: Publications Office of the European Union.

Eurofound (2016), Exploring the diversity of NEETs, Luxembourg: Publications Office of the European Union.

Eurostat (2021) https://ec.europa.eu/eurostat/statistics explained/index.php?title=Statistics_on_young_people_neither_in_employment_nor_in_education_ or_training, consultato il 30 marzo 2022.

Falconi, G. (2018), “La lunga marcia delle donne italiane”, in Fondazione Nilde Iotti, L’Italia delle donne. Settant’anni di lotte e di conquiste, Roma: Donzelli, pp. 3-25.

Fiorucci, M. (2011), Gli altri siamo noi. La formazione interculturale degli operatori dell’educazione, Roma: Armando.

Freire, P. (2018), Pedagogia degli oppressi, Torino: Gruppo Abele.

Id. (2021), Il diritto e il dovere di cambiare il mondo. Per una pedagogia dell’indignazione, Trento: Il Margine.

hooks, b. (1998), Elogio del margine. Razza, sesso e mercato culturale, Milano: Feltrinelli.

Invalsi (2020), “Esiste un gender gap in Matematica?”, InvalsiOpen, https://www. invalsiopen.it/gender-gap, consultato il 30 marzo 2022.

IRPET (2012), I giovani che non lavorano e non studiano. I numeri, i percorsi, le ragioni. Regione Toscana, http://www.irpet.it/storage/pubblicazione allegato/398_StudixConsiglio%209_2012%20NEET.pdf, consultato il 30 marzo 2022.

Istat (2021), Ritorni occupazionali dell’istruzione, https://www.istat.it/it/files//2021/12/RITORNI-ISTRUZIONE_2021.pdf, consultato il 30 marzo

Laffi, S. (2014), La congiura contro i giovani. Crisi degli adulti e riscatto delle nuove generazioni, Milano: Feltrinelli.

Lipovetsky, G., (2000), La terza donna. Il nuovo modello femminile, Torino: Frassinelli.

Loiodice, I. (2014), “Donne adulte all’università. Raccontarsi per formarsi”, in Ead. (a cura di), Formazione di genere. Racconti, immagini, relazioni di persone e famiglie, Milano: FrancoAngeli, pp. 13-27.

Loiodice, I. & Pinto Minerva, F. (a cura di) (2006), Donne tra arte, tradizione e cultura. Mediterraneo e oltre, Atti del Convegno internazionale di studi, Ed. Padova: Il Poligrafo.

Lopez, A.G. (2018), Pedagogia delle differenze. Intersezioni tra genere ed etnia, Pisa: ETS.

Ead. (2019), “Immaginario”, in S. Ulivieri (a cura di), Le donne si raccontano. Autobiografia, genere e formazione del sé, Pisa: ETS, pp. 131-148.

Maalouf, A. (2005[1999]), L’identità, Milano: Bompiani.

Marescotti, E. (2014), “Adultescenza: quid est? Identità personale, aspettative sociali ed educazione degli adulti”, in Ricerche di Pedagogia e Didattica, Vol. 9, n. 2, pp. 159–179, https://doi.org/10.6092/issn.1970-2221/4367.

Ead. (2020), Adultescenza e dintorni. Il valore dell’adultità, il senso dell’educazione, Milano: FrancoAngeli.

Marta, E., Damia Martinez, S. & Marzana, D. (2021), “Transizione all’età adulta e benessere: una prospettiva di genere”, in Istituto Giuseppe Toniolo (a cura di), La condizione giovanile in Italia. Rapporto giovani 2021, Bologna: il Mulino.

Menichetti, L. (2014), “Open education e modelli di apprendimento flessibile”, in Form@re, Open Journal per la formazione in rete, Vol. 14, n. 1, pp. 5-21.

Migliarini, V. (2019), “Promuovere la Giustizia Sociale in Educazione per gli Alunni Disabili: Ripensare la Didattica in Chiave Intersezionale”, in Social Journal of Special Education for Inclusion, Anno VII, n. 2, pp.158-172, https://doi.org/10.7346/sipes-02-2019-14.

Miur (2021), La dispersione scolastica aa. ss. 2017/2018 – 2018/2019 aa.ss.2018/2019 – 2019/2020, https://www.miur.gov.it/documents/20182/0/La+dispersione+scolastica+aa.ss.2018-2019+e+aa.ss.2019-2020.pdf/99ea3b7c-5bef-dbd1-c20f-05fed434406f?version=1.0&t=1622822637421, consultato il 30 marzo 2022.

Mortari, L. (2021), La politica della cura, Prendere a cuore la vita, Milano: Raffaello Cortina.

Naldini, M. (2003), The Family in the Mediterranean Welfare State, London: Frank Cass.

Nussbaum, M.C. (2012), Creare Capacità, Bologna: il Mulino.

ONU (2015), Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile,https://unric.org/it/wp-content/uploads/sites/3/2019/11/Agenda-2030-Onu-italia.pdf.

ONU (2020) Politicy Brief: the Impact of COVID-19 on Women https://www.unwomen.org/sites/default/files/Headquarters/Attachments/Sections/Library/Publications/2020/Policy-brief-The-impact-of-COVID-19-on-women-en.pdf, consultato il 30 marzo 2022.

Quarta, S. (2015), “I NEET in Italia. Uno studio di genere e una proposta di ricerca qualitativa”, in Realia, n. 3, pp. 166-193. Risari, G. (2021), Il filo della speranza, Cagli (Pu): Settenove.

Robson, K. (2008), “Becoming NEET in Europe: A Comparison of Predictors and Later-Life Outcomes”, in Global Network on Inequality, Mini-Conference on February in New York City.

Ruggeri, S. (2015), “Uno sguardo al mondo dei NEET (Not in Education, Employment or Training)”, in ReSed, n. 3, pp. 101-136.

Saraceno, C. (1991), “Redefining Maternity and Paternity: Gender, Pronatalism and Social Policies in Fascist Italy”, in G. Bock & P. Thane (Eds.), Maternity and Gender Policies, London & New York: Routledge, pp. 196-212.

Ead. (1994), “The Ambivalent Familism of the Italian Welfare State”, in Social Politics, n. 1, pp. 60-82.

Sartori, F. (2009), Differenze e diseguaglianze di genere, Bologna: il Mulino.

Save the Children (2020), De Marchi V. (a cura di), Con gli occhi delle bambine. Atlante dell’infanzia a rischio 2020, https://s3.savethechildren.it/public/files/uploads/pubblicazioni/con-gli-occhi-delle-bambine_0.pdf, consultato il 30 marzo 2022.

Schwartz, B. (1995), Modernizzare senza escludere, Roma: Anicia.

Secci, C. (2006), Modelli di adultità: problematiche dell’educazione, Roma: Armando Editore.

Stillo, L. (2020), “Percorsi educativi e formativi in contrasto al fenomeno di esclusione sociale e lavorativa dei giovani NEET. Suggestioni, proposte, criticità”, in M. Fiorucci (a cura di), Educazione, Costituzione, Cittadinanza. Il contributo interdisciplinare degli assegnisti di ricerca, Roma: Roma TrE-Press, pp.189-203.

Striano, M. (2010), “Introduzione. L’inclusione sociale come problema pedagogico e come emergenza educativa”, in M. Striano (a cura di), Pratiche educative per l’inclusione sociale. Milano: FrancoAngeli.

Tarozzi, M. (2015), Dall’intercultura alla giustizia sociale. Per un progetto pedagogico e politico di cittadinanza globale, Milano: FrancoAngeli.

Ulivieri, S. (2019) (a cura di), Le donne si raccontano. Autobiografia, genere e formazione del sé, Pisa: ETS.

Unicef (2019), Il silenzio dei NEET. Giovani in bilico tra rinuncia e desiderio, https://www.datocms-assets.com/30196/1607939982-ilsilenziodeineet.pdf, consultato il 20 marzo 2022.

Zagrebelsky, G. (2005), Imparare democrazia, Torino: Einaudi.

Zizioli, E. Franchi, G. & (2021), “Scosse all’educazione: svolgere la matassa di relazioni ed emozioni nel ritorno a scuola”, in V. Carbone, G. Carrus, F. Pompeo & E. Zizioli (a cura di), La ricerca dipartimentale ai tempi del Covid-19, Roma: Roma TrE-Press, pp. 125-136.

Zuccotti, C.V & O’ Really, J. (2019), “Ethnicity, Gender and Household Effects on Becoming NEET: An Intersectional Analysis”, in Work, employment and society, Vol. 33, n. 3, pp. 351-373.


Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Iscrizione al Registro Operatori della Comunicazione R.O.C. n. 10757