Campioni biologici da vivente capace e Biobanche di ricerca: raccolta, utilizzo e circolazione

Gianluca Montanari Vergallo

Abstract


L’articolo esamina la disciplina italiana e dell’Unione europea in materia di biobanche di ricerca, concentrandosi su raccolta, utilizzo e circolazione dei campioni da vivente capace, nella prospettiva del bilanciamento tra diritti alla privacy, all’identità e all’autodeterminazione, da un lato, e interesse pubblico alla ricerca scientifica, dall’altro. Dall’insieme dei principi e delle disposizioni emerge che la soluzione più aderente al dato positivo e più idonea a contemperare gli indicati interessi contrapposti non è l’anonimizzazione del campione, ma l’adozione del modello di consenso multi-opzione. Inoltre, il consenso non attribuisce alla biobanca un diritto reale. Di conseguenza, la biobanca può trasferire il materiale biologico solo nei limiti del consenso dell’originario concedente.


Keywords


campioni biologici; biobanche di ricerca; sperimentazione; privacy; autodeterminazione; identità personale

Full Text:

PDF (Italiano)

Refbacks

  • There are currently no refbacks.


Iscrizione al R.O.C. n. 25223
Registro Stampa presso il Tribunale di Napoli, n. 48 del 03.12.2019
R.G. n. 8014/19