Norme redazionali

Norme di carattere generale
- Usare l'inserimento automatico delle note a piè di pagina.
- Font: Garamond 11 o Times New Roman 11; in nota: Garamond 9 o Times New Roman 9.
- Giustificare sempre testo e note, senza inserire alcun trattino di sillabazione.
- Non utilizzare mai sottolineati e grassetti nel corpo del testo.
- Per le citazioni superiori alle tre righe, separare il brano citato di una riga in alto e una in basso e utilizzare il corpo 10; non usare apici o virgolette.
- Trattini: per unire due parole (spazio-tempo), si usa il trattino breve senza spazi né prima né dopo; per gli incisi si usa il trattino medio (in apertura e chiusura), preceduto e seguito da uno spazio (xxxxx - xxxx - xxxxx).
- Le note vanno poste a piè di pagina e devono essere usate con moderazione. Devono essere numerate consecutivamente e inserite dopo la punteggiatura.
- L'esponente di nota va prima della punteggiatura, tranne nel caso di punto esclamativo o interrogativo. Non interporre spazio tra la nota e l'esponente di nota a essa relativo; nelle note, viceversa, l'esponente va staccato dal testo della nota.
- Le citazioni in esergo vanno allineate a destra.
- I brani citati all'interno del testo vanno in tondo e fra virgolette caporali (« »). Le parole virgolettate e poste all'interno di caporali vanno fra doppi apici («parola "parola"»).
- Le parole usate in un'accezione diversa dalla loro usuale, o con particolare coloritura vanno in tondo e fra doppi apici (" ").
- Usare uno spazio singolo dopo ciascun segno di interpunzione e nessuno spazio prima, fatta eccezione per i trattini.
- Non inserire due o più spazi bianchi consecutivi.
- Non lasciare spazi all'interno delle parentesi e delle virgolette.
- I ringraziamenti vanno inseriti in una nota a piè di pagina richiamata da una stella posta alla fine del testo principale.
- I riferimenti relativi alle citazioni vanno inseriti direttamente nel testo, in forma autore-data.

Esempi
Caso di sola indicazione del contributo: Rossi (1992); Rossi - Verdi (1952); Rossi et al. (1999).
Caso di indicazione di contributo e di citazione diretta da pagina: Rossi (1996: 14); Rossi - Verdi (1952: 145).
Indicazione a fine citazione (nel testo principale o nelle note esplicative): «...» (Rossi 1996: 14).
Indicazione discorsiva (nel testo principale o nelle note esplicative): "Come afferma Rossi (1996: 14) ...".
Nel caso di opere dello stesso autore recanti la stessa data di pubblicazione, a tale data si aggiungerà una lettera dell'alfabeto per distinguere chiaramente i diversi lavori: Rossi (1993a: 14); Rossi (1993b: 35).
- Nei casi in cui si debba ripetere di seguito la citazione della medesima opera, variata in qualche suo elemento - ad esempio con l'aggiunta dei numeri di pagina -, si usa 'ivi' (in tondo alto/basso); si usa 'ibidem' (in corsivo alto/basso), in forma non abbreviata, quando la citazione è invece ripetuta in maniera identica subito dopo: «...» (ivi: 14). Oppure: «...» (ibidem).
- Rispettare i modi di citazione stranieri.

Bibliografia finale
La bibliografia va posta alla fine del contributo e deve essere ordinata alfabeticamente per cognome, mentre nel caso di più opere dello stesso autore esse vanno elencate con ordine cronologico decrescente (e alfabeticamente per quelle relative allo stesso anno): Rossi 1999; Rossi 1993a; Rossi 1993b; Rossi 1992.
I criteri bibliografici stranieri vanno rispettati.

Modelli
Cognome, Nome
1997 Titolo, luogo, edizione.

Cognome, Nome
1971 Titolo, in Id., Titolo, a cura di Nome Cognome, luogo, edizione, pp. 833-1198; ed. or. Titolo in originale, luogo, edizione, 1872.

Cognome, Nome
1971 Titolo, in Nome Cognome (a cura di), Titolo, luogo, edizione, pp. 833-1198; ed. or. Titolo in originale, luogo, edizione, 1872.

Cognome, Nome - Cognome, Nome
1997 Titolo, luogo, edizione.

Cognome, Nome
2005 Titolo, «Rivista», 1, pp. 18-28.

Esempi
Montanari, Massimo
2005 Il cibo come cultura, Roma-Bari, Laterza.

Darwin, Charles
1971 L'espressione delle emozioni nell'uomo e negli animali, in Id., Scritti antropologici, a cura di Giorgio Celli, Milano, Longanesi, pp. 833-1198; ed. or. The Expression of the Emotions in Man and Animals, London, John Murray, 1872.

Bourdieu, Pierre
1980 Le racisme de l'intelligence, in Id., Questions de sociologie, Paris, Minuit, pp. 264-268.

Coquio, Catherine - Poueyto, Jean-Luc (sous la direction de)
2014 Roms, Tsiganes, Nomades. Un malentendu européen, Paris, Karthala.

Sassatelli, Roberta
2005 La maschera e l'identità. Conversazione con Alessandro Pizzorno, «Studi culturali», 1, pp. 69-84.

 

Peer-review

I contributi proposti vengono valutati dalla Direzione e dal Comitato editoriale, ai quali spetta la decisione finale di pubblicazione, in conformità alle strategie e all'impostazione editoriale della Rivista.

Nell'assumere le proprie decisioni, la Direzione e il Comitato editoriale si avvalgono del supporto degli eventuali curatori dei singoli fascicoli e di almeno due revisori scelti tra studiosi ed esperti esterni al Comitato Scientifico e al Comitato di Redazione, secondo una procedura di double-blind peer review.

L'autore riceverà una comunicazione dalla Rivista che notificherà l'avvenuta accettazione o il rigetto del manoscritto fornendo una sintesi delle motivazioni.