• 0,00 € EUR
    0
Benvenuto!

Cartografie sociali. Rivista di sociologia e scienze umane
Vol 1, N° 5 (2018) - Arti, Diritto e Mutamento Sociale. Una mappa tra passato, presente, futuro.

Sito web della rivista

Inserisci per primo una recensione

Il volume, di respiro internazionale, ospita autori e autrici che riflettono
sulle connessioni tra arti, diritto e mutamento sociale per stabilire delle
connessioni tra cultura giuridica interna e cultura giuridica esterna. Ma anche
e soprattutto per dimostrare che il diritto non è solo una tecnica utile a
dirimere controversie, ma un riferimento simbolico per comprendere il senso più
legato all'esperienza delle emozioni e delle relazioni tra esseri umani. L'idea
di fondo è, infatti, quella di ricondurre il diritto alla sua fonte originaria
ovvero alla dimensione creativa dell'esperienza umana, del mutamento sociale,
dei linguaggi che lo attraversano.

VERSIONE CARTACEA

Disponibilità: Non disponibile

Prezzo:

Prezzo di listino: 25,00 €

Special Price 21,25 €

Dettagli

Nell'ultimo ventennio, anche grazie ai processi di digitalizzazione, i linguaggi attraverso cui è divenuto possibile cartografare la società e i suoi mutamenti si sono moltiplicati, così come si sono moltiplicati i tentativi di aprire le singole discipline a percorsi interdisciplinari. Anche il diritto, noto sapere codificato all'interno di rigide regole interpretative legate al formalismo e al positivismo giuridico, ha dovuto fare i conti con questa moltitudine di linguaggi. All'interno degli studi sul rapporto tra arti, diritto e mutamento sociale, infatti, abbiamo una cartografia di saperi che ormai utilizza come fonti interpretative ed empiriche l'iconografia, la letteratura, il teatro, la musica, le arti figurative.

Al di là delle micro-parcellizzazioni disciplinari nelle quali spesso finiscono questi studi, l'obiettivo di partenza è stato quello di risignificare il diritto all'interno dei saperi umanistici e, contemporaneamente, contaminare questi ultimi con le scienze giuridiche. In sintesi si ritiene fondamentale recuperare la funzione educativa, sentimentale e comunicativa dei linguaggi artistici per arginare il tecnicismo giuridico e sociologico, nonché per rilanciare la funzione simbolica, esperienziale ed emotiva del rapporto che intercorre tra diritto, arti e società. All'interno di questa cornice generale il volume prova ad indagare, a fotografare, ciascuna e ciascuno a partire dal proprio approccio singolare, il «mutamento sociale», ovvero quella temporalità narrata dai linguaggi dell'arte che segna e determina il rapporto tra passato e presente, tra saperi classici e avanguardia, tra vecchi e nuovi linguaggi, tra crisi di vecchi modelli sociali e giuridici e avvento di nuove forme determinate dai grandi mutamenti di scala. Attraverso l'uso di fonti artistiche, tra opere classiche e opere contemporanee è possibile, ad esempio, avvicinare il diritto al senso comune, così come attraverso l'analisi approfondita di un'opera letteraria, possiamo risignificare l'esperienza giuridica all'interno di un mutamento sociale specifico.

Sito web della rivista

Ulteriori informazioni

Collana Cartografie sociali
Titolo Vol 1, N° 5 (2018) - Arti, Diritto e Mutamento Sociale. Una mappa tra passato, presente, futuro.
A cura di Anna Simone, Alberto Vespaziani
ISBN 978-88-5755-306-1
Pagine 246
Anno di pubblicazione 2018

Scrivi la tua recensione

Ogni utente registrato può scrivere una recensione. Per favore, accedi o registrati

Tag prodotto

Usa gli spazi per tag separati. Usa apostrofi singoli (') per frasi.